Al confine della Riviera delle Palme

Una località irrequieta e vagabonda, l’ultimo centro costiero di ponente della Riviera delle Palme. E’ antichissima. Fu forse fondata dai Focesi dell’Asia Minore alcuni secoli a,C., come Genova, Sanremo, Marsiglia. Poi la abitarono i Romani, che costruirono la strada verso la Provenza e un ponte per superare il torrente Mèrula.
Un bel ponte in pietra a 10 arcate c’è ancora, ed è medievale. Durante i secoli bui, guerre, carestie, invasioni, gli abitanti trovarono più sicuro insediarsi sul colle, intorno al Castello dei marchesi di Clavesana e alla chiesa tardoromanica dei Santi Giacomo e Filippo, del 1100.
Il castello oggi è diroccato, ma la chiesa è bellissima e suggestiva, e ospita alcuni appuntamenti della Musica nei Castelli della Liguria.
Poi, in tempi più sicuri, di nuovo tutti giù sul mare, alla Marina e alla Pigna, intorno alla torre di difesa costiera eretta dai genovesi.
Andora oggi vive sul mare, con la sua spiaggia fine, col porto turistico con 600 posti barca, con le regate veliche, coi bei fondali di sabbia e roccia su cui giace il relitto di una nave della seconda guerra mondiale; sul mare dimora di balene, capodogli e delfini: Andora è proprio al centro del Santuario delle Balene recentemente istituito da Italia, Francia e Principato di Monaco.
Per gli appassionati di birdwatching c’è l’oasi di Mérula, sul torrente omonimo.

Una strada romana

La Colla Micheri è proprio sul crinale fra Andora e Laigueglia, coi suoi pini marittimi e la sua strada romana ancora percorribile, quella che da Albenga portava alla piana del Mèrula e poi più in là, verso la Provenza... Qui un piccolo nucleo di case contadine ospita la massima celebrità vivente della Baia del Sole, il navigatore archeologo esploratore norvegese Thor Heyerdhal, che dopo aver attraversato i sette mari del mondo su barche di giunchi e di papiro ha messo radici qui, in questo piccolo angolo del Mediterraneo.


VILLAGGIO COLOMBO

Via Marchese Maglione 47b- 17051 Andora (Sv) - info@villaggiocolombo.it